ATTI del Convegno
IL SENTIERO DELLA ATMOSFERA
Quattro passi nel clima che cambia

19-20 giugno 2004, Sestola-Monte Cimone - Modena

Atti pubbilcati da ARPA Rivista

Interventi introduttivi

Nell'era di Internet, la rete delle reti, le istituzioni aprono le porte degli uffici e dei laboratori per mostrare e condividere la costruzione del sapere. Le scuole si aprono al territorio e, quando si parla di lezioni, sempre meno si pensa all'aula tradizionale. Il Sentiero dell'Atmosfera è un'istantanea di questo cambiamento verso una maggiore trasparenza dell'informazione scientifica, imprescindibile presupposto per realizzare forme di partecipazione responsabile. Un'occasione di scambio e d'incontro tra i diversi protagonisti: esperti, amministratori, insegnanti, studenti, cittadini. In questo fascicolo proponiamo una sintesi delle relazioni corredata dalle presentazioni utilizzate dagli autori. L'intervento grafico-redazionale sulle presentazioni è volutamente molto contenuto nel rispetto dei diversi modi di comunicare e di esporre. D.R.

L'impegno dell'Emilia-Romagna per l'ambiente e il clima Il Piano triennale di azione ambientale, il nuovo Accordo per la tutela della qualità dell'aria, l'impegno in collaborazione con Arpa per la diffusione in tempo reale dei dati ambientali, il Piano energetico in corso di approvazione sono alcune delle più recenti azioni messe in campo dalla Regione Emilia-Romagna.
Giancarlo Muzzarelli
Presidente della Commissione Territorio ambiente e infrastrutture, Regione Emilia-Romagna

Il primo Sentiero dell'Atmosfera, un altro modo per saperne di più "Quattro passi nel clima che cambia" e l'inaugurazione del Sentiero dell'Atmosfera sono occasioni di rilievo per approfondire le conoscenze sull'ambiente, l'atmosfera e il clima in particolare. La Comunità sestolese vede così consolidarsi un rapporto pluridecennale con gli operatori militari e i ricercatori che lavorano presso l'Osservatorio meteo e la Stazione di ricerca sul monte Cimone.
Franco Cerfogli
Sindaco di Sestola

Da Pian Cavallaro al Cimone, il Sentiero nel Parco del Frignano Il percorso illustra il tematismo proposto, l'atmosfera, attraverso pannelli illustrativi.Grazie all'operazione di valorizzazione didattica delle attività tecniche del Cnr da tempo presente nella zona si è proceduto anche al restauro e al risanamento ambientale dell'area.
Roberto Logli
Presidente del Parco del Frignano

Dal 1655 a oggi "sentinelle del cielo" sul Cimone I padri gesuiti ne salirono la vetta, nel 1655, per misurarne l'altezza; il primo barometro arrivò nel 1671; l'Aeronautica militare, nel 1937, costruì la prima installazione permanente per le telecomunicazioni e le osservazioni meteo. Poi l'Osservatorio e il laboratorio "Ottavio Vittori" e oggi il Sentiero. Questa, in sintesi, la storia epica delle "sentinelle" sul Cimone.
Col. Paolo Pagano
Capo Ufficio Esercizio operativo del Servizio meteorologico, Aeronautica militare



Quattro passi nel clima che cambia
Riscaldamento globale, aumento degli eventi meteorologici estremi, erosione: il clima cambia e questo dipende anche dall'uomo.Noti gli aspetti scientifici e tecnici, spetta alla politica assumere le decisioni più giuste per il futuro della Terra. Il Protocollo di Kyoto è una prima risposta che stenta a tradursi in azioni concretamente efficaci.
Frank Raes
Responsabile dell'unità Climate Change Institute for Environment and SustainabilityJoint Research Center - Commissione europea


Il Sentiero dell'Atmosfera, una grande opportunità didattica per adulti e ragazzi
Come si "misura il polso" del clima, e "lo stato di salute" dell'atmosfera, quali sono e come si misurano gli inquinanti, ma anche un'esperienza unica nella scoperta di paesaggi incantevoli quanto inusuali. Da quest'ultima consapevolezza sperimentata sul campo è nata l'idea del Sentiero dell'Atmosfera.
Paolo Bonasoni
Responsabile Stazione "Ottavio Vittori" di Monte Cimone, Centro nazionale ricerche - Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima


Le stazioni d'alta montagna per lo studio del clima
Le stazioni montane per lo studio dell'atmosfera rappresentano un'inestimabile risorsa per gli scienziati coinvolti nel campo delle scienze dell'atmosfera e dell'ambiente. Poiché molte stazioni sono in aree di interesse turistico, possono assumere il ruolo di luoghi privilegiati per lo scambio di informazioni fra comunità scientifica, amministratori e cittadini.
Paolo Laj
Università "B.Pascal" Clermont-Ferrand, Observatoire de Physique du Globe, Clermont-Ferrand (Francia)


La rete nazionale di misura dei gas a effetto serra: Green-net
L'eccessiva concentrazione dei gas a effetto serra può produrre un riscaldamento della superficie terrestre superiore a quanto accade normalmente in natura. Per comprenderne questo fenomeno e prevederne gli effetti è nata Green-net, la rete nazionale di misura che comprende le tre stazioni sul Plateau Rosa, sul monte Cimone e a Lampedusa.
Giorgio Alcide Di Sarra
Responsabile Stazione "R. Sarao", Lampedusa, Ente per le nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente (Enea)


Clima e qualità dell'aria
Qualità dell'aria e cambiamenti climatici sono influenzati dal tipo di risorse energetiche impiegate. Pur dando origine a una nutrita schiera di inquinanti, i combustibili fossili sono la prima fonte di energia nel mondo. Gli interventi "a fine ciclo" non bastano più; è necessaria, invece, una forte integrazione tra la politiche ambientali e le politiche di settore.
Mario Cirillo
Servizio Inquinamento atmosferico e ambiente urbano, Agenzia per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici (Apat)


Satellite, territorio e ambiente
Il satellite è indispensabile in molte situazioni di emergenza sul territorio; si pensi alla minaccia di esondazione del lago di Macugnaga o allo Stromboli con i suoi fiumi di frana lavica. La tecnologia satellitare è diventata strumento di lavoro quotidiano e, fatto non trascurabile, l'installazione non richiede scavi o infrastrutture complesse.
Fabrizio Viscardi
Eutelsat, Skylogic Italia


Il Clima e i progetti di BancaEtica
BancaEtica è una banca nata con l'obiettivo di sperimentare e dimostrare modalità più eque ed etiche per le attività di finanziamento. Il settore ambientale inteso come valorizzazione del territorio, risparmio delle risorse non rinnovabili, riduzione dell'impatto ambientale, cambiamenti climatici è tra quelli privilegiati nei progetti in corso.
Andrea D'Ascanio
Collaboratore Ufficio Progetti BancaEtica


Comunicare il clima: trappole e trucchi
L'enorme flusso informativo che ci "colpisce" rende più difficile non cadere nelle trappole percettive e distinguere il vero dal verosimile.Ciò vale anche per la comunicazione scientifica.Una maggiore attenzione alla comunicazione da parte del mondo scientifico sarebbe utile a dare più voce ad attori importanti nel processo di costruzione dell'informazione.
Federico Pedrocchi
Giornalista scientifico, Radio 24 Il Sole 24 Ore


L'Istituto tecnico "E. Fermi" sul Sentiero dell'Atmosfera
L'Istituto tecnico industriale provinciale "E. Fermi" di Modena ha già percorso il Sentiero a partire nell'ottobre del 2003, con le prime tre classi in visita alla Stazione di ricerca. E' stato l'inizio di una serie di attività che hanno coinvolto i ragazzi sui temi della sostenibilità ambientale.
Brunella Balestrazzi
Istituto tecnico industriale provinciale "E. Fermi", Modena


Il progetto Gitas, giovani informati su traffico ambiente e salute
Incontri per sviluppare riflessioni, capacità di critica e di azione, un sito web e due workshop per condividere e confrontare le esperienze: sono alcune attività realizzate nel corso del progetto Gitas, coordinato da Arpa Emilia-Romagna, in continua evoluzione grazie all'entusiasmo dei protagonisti: insegnanti e alunni di alcune scuole in provincia di Modena.
Francesco Saverio Apruzzese
Responsabile Area Educazione ambientale, Struttura tematica Epidemiologia ambientale, Arpa Emilia-Romagna


Le tre dimensioni di Torino 2006: sport, cultura e ambiente
Dal 10 al 26 febbraio 2006 si terrà a Torino la ventesima edizione dei giochi olimpici invernali. La preparazione dell'evento è gestita da Toroc (Torino Organising Committee XX Olympic Winter Games). Tra gli aspetti considerati prioritari c'è anche l'impatto ambientale della manifestazione e le azioni proposte per la mitigazione.
Ciro de Battisti, Ugo Pretato
Direzione ambiente, Toroc




Interventi conclusivi

Il Sentiero dell'Atmosfera, un'esperienza adatta a tutti
C'è chi divide gli uomini in itineranti e stanziali: i primi sempre in cerca di nuove mete, i secondi non lascerebbero mai il "guscio" iniziale.Il Sentiero dell'Atmosfera pare nato per accontentare entrambi, all'insegna dell'amore per la conoscenza e per l'ambiente che ci circonda.
Franco Prodi
Direttore Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima, Consiglio nazionale delle ricerche

Il contributo del Servizio IdroMeteo di Arpa
Con l'inclusione degli uffici decentrati del Servizio idrografico nazionale, il servizio IdroMeteo di Arpa è un tassello importante della rete nazionale a supporto della Protezione civile. Preziosa la collaborazione con la comunità scientifica emiliano-romagnola, anche per realizzare progetti come il Sentiero dell'Atmosfera.
Stefano Tibaldi
Servizio IdroMeterologico, Arpa Emilia-Romagna